Home                Area Sindacale                Download               Link
Accesso all'area riservata ai pediatri Fimp registrati

Username
Password


Recupera password
Registrati

Area Famiglie

 
SCHEDE DI PEDIATRIA
La febbre
(a cura del dott.  ............................)

La febbre del bambino rappresenta uno dei sintomi più comuni che portano a richiedere il parere del pediatra. Molteplici possono essere le cause che la determinano: più frequentemente si tratta di una risposta del sistema immunitario ad aggressioni di origine batterica o virale.....

 
Questo è uno spazio dedicato ai genitori dei nostri piccoli pazienti.
Nella sezione 'schede di pediatria' ci sono degli articoli, curati da vari colleghi pediatri, che trattano di comuni patologie del bambino e di argomenti di puericultura.
Da questo spazio puoi anche accedere ad un elenco dei pediatri FIMP della Calabria e conoscere il recapito, i numeri di telefono gli orari di ambulatorio del tuo pediatra ed eventuali avvisi da lui inseriti.
In futuro ci saranno altre novità.....


L'allattamento al seno
(a cura del dott. ............................)

Allattare è un fatto naturale, ma talvolta le mamme, soprattutto se sono alla loro prima esperienza, possono trovarsi in difficoltà. Alcuni semplici consigli possono aiutarle in questo importante compito, e possono prevenire le complicazioni più frequenti (ragadi, ingorgo mammario) che rendono difficile o doloroso allattare...
La diarrea e il vomito
(a cura del dott. ............................)

Diarrea e vomito dipendono quasi sempre da infezioni sostenute da microbi (virus, batteri, parassiti) che arrivano nell'organismo attraverso la bocca. Si parla di diarrea quando il bambino presenta numerose scariche di feci liquide o non formate che contengono muco. Spesso il piccolo è anche irritabile e ha mal di pancia, febbre e vomito.
La prevenzione degli incidenti domestici
(a cura del dott. ............................)

La maggior parte di tutti gli incidenti ai bambini non accadono per strada, bensì tra le pareti domestiche. L'età più a rischio è quella tra i due e i tre anni. La curiosità del bambino lo porta ad esplorare l'ambiente che lo circonda senza la percezione dei pericoli che ci potrebbero essere. Molte cose del tutto scontate per un adulto, possono rivelarsi critiche per i più piccoli......
La pediculosi
(a cura del dott. ............................)

La pediculosi è l'infestazione della pelle coperta da peli da parte dei pidocchi. I pidocchi sono insetti di colore grigio-biancastro. Di solito vivono sui capelli e si cibano di sangue pungendo il cuoio capelluto dove depositano un liquido che provoca prurito. Si riproducono attraverso le uova (lendini). Ci si contagia sia per contatto diretto sia indiretto (scambio di pettini, cappelli, salviette, sciarpe, cuscini); non è indice di cattiva igiene.